Richiedi un appuntamento

L’elemento che caratterizza Horti, il segreto di Porta Romana è la presenza di un vero e proprio parco di 10.000 mq che verrà preservato nelle sue caratteristiche storiche come polmone verde dell’area urbana.
La mission è quella di conservare l’impianto originale, valorizzando le essenze presenti e le piante d’alto fusto come i come i cedri del Libano e i tigli. Tutte le residenze potranno godere del parco, sia come giardini privati sia attraverso terrazze o loggiati di affaccio sul giardino.

L’apertura al pubblico

Il progetto residenziale ospiterà un giardino storico di circa 2.000 mq che sarà aperto al pubblico in orari e giorni prestabiliti.

Un dettaglio importante in termini di riqualificazione del quartiere di Porta Romana in quanto, un’area per oltre 30 anni chiusa e sconosciuta al quartiere, avrà una sua apertura. In questo modo i residenti del quartiere avranno la possibilità di scoprire un affaccio, tipicamente milanese, nascosto all’interno del cortile, e pure con un valore enorme.

Hortus Conclusus

Si tratterà di un posto bello, dove andare a passeggiare o a leggere un libro, non di un parco pubblico tout court, ma una piccola chicca all’interno del tessuto storico milanese.
Il giardino, sarà ispirato all’idea medievale dell’hortus conclusus, che nel medioevo era uno spazio adibito alla coltivazione di piante officinali e la sua progettazione è stata affidata a WATG, una rinomata società inglese specializzata in landscape design.

Fonte: Io Arch, anno 12 – n 75 – Maggio 2018